Froddohigh Da Ginnastica Blu Scuro szVfp1zvP

SKU-185917-khy91002
Froddohigh Da Ginnastica - Blu Scuro szVfp1zvP
FroddoHigh-top

ULTIM'ORA

Il 2 luglio, all’ospedale del Cottolengo, luogo cardine della sua vita e della sua vocazione, don Carlo Carlevaris si è spento all’età di 92 anni, al termine di un’agonia durata alcune settimane.

Di certo la sua figura luminosa continuerà ad accompagnarci e a essere di esempio per chiunque senta la vicinanza agli ultimi, ai più poveri, agli emarginati come una stella polare dalla quale farsi condurre.

Per un decennio fu cappellano del lavoro in alcune fabbriche della Torino degli anni Cinquanta e Sessanta. In seguito, dopo esser stato allontanato dalla Fiat, per 18 anni, tra il 1968 e il 1986, prete operaio – uno dei primi in Italia – alla Lamet. Anni molto duri e conflittuali, nei quali va rimarcato anche il suo impegno sindacale e la sua attività nella GiOC (la Gioventù Operaia Cristiana) assieme, tra gli altri, a Domenico Sereno Regis.

Fecondo fu l’incontro con il cardinale Michele Pellegrino e molto importante il suo contributo alla redazione della nota Lettera Pastorale «Camminare Insieme» (1971).

Per concludere questo breve ricordo di don Carlo scegliamo le parole che lui stesso pronunciò dodici anni fa, in occasione del compimento degli 80 anni, perché possono considerarsi una sorta di esemplare riepilogo di tutta la sua vita e come tali un indimenticabile testamento spirituale:

“Non ho consigli da dare. Cerco ancora di imparare a vivere questa stagione, l’ultima della vita, in fedeltà alla scelta iniziale: stare tra la gente, lottare con chi lotta, difendere e servire i poveri. A dirla tutta sono contento di vivere questi ultimi anni nella soffitta di San Salvario con i neri, i musulmani e le prostitute all’angolo che mi salutano con un sorriso. C’è ancora qualcosa da fare. Auguro a tutti la scoperta dei poveri, dei deboli, degli ultimi”.

I funerali si svolgeranno nella chiesa grande del Cottolengo di Torino mercoledì 4 luglio alle ore 10. Il rosario martedì 3 alle ore 18 presso la chiesa Santi Pietro e Paolo di via Saluzzo.

Chiudi
Hai dimenticato la password?

Disneyfrozen Formatori Blu Splendore XzW7corqjT

Abbonati ai commenti di questo post utilizzando...

Nike Sportswearair Max Formatori Lupo Grigio / Nero Bianco Grigio / / Freddo 7UG02D5g

Abbonati via email

Abbonati ai commenti di questo blog usando...

Abbonati via email

Login in corso...
Even Dispari Activesports Scarpe Viola P8rDV
| Everybodyslipon Sangria Guanto BQsrsFDt28
|

Save Settings

Ancora nessun commento.

Commenta come Ospite, o effettua il login:

Connected as ( Logout )

Non sarà visibile pubblicamente.

Stai inviando il commento in maniera anonima.

New Releases Browse

Publication Info

ISBN-13: 9788891748492
Date of first publication: 2017-04-07
Nadio Delai, Stefano Rolando

Diritto e Società - Open Access

La Scuola Superiore della Magistratura, con l’accordo dell’Associazione Nazionale Magistrati, ha promosso una duplice operazione di ascolto attraverso due indagini parallele, condotte nel corso dell’anno 2015. La prima era volta a registrare – attraverso un apposito questionario autosomministrato – il vissuto dei magistrati in tema di identità professionale, di caratteristiche di ruolo, di rapporto con i media e di esigenze di formazione coerenti con la responsabilità sociale allargata che oggi fa capo al magistrato. La seconda indagine era destinata ad un campione nazionale rappresentativo di cittadini, allo scopo di raccogliere opinioni e valutazioni circa il ruolo dei magistrati e la relativa immagine, affidabilità e reputazione. È stato così possibile mettere a confronto i punti di vista delle due parti, con alcune significative (e forse inaspettate) convergenze e altrettante significative divergenze, peraltro non sempre scontate. Il senso ultimo emerso dall’operazione di ascolto dei due campioni è quello di una inevitabile (e consapevole) reinterpretazione “in alto” del ruolo, che risulterebbe coerente sia con le valutazioni espresse dal corpus dei magistrati sia con le attese dichiarate dai cittadini. Il che implica di sviluppare una “cultura della giurisdizione” anche tramite un’attività formativa sempre più evoluta e ad ampio spettro.

La Scuola Superiore della Magistratura è un Ente autonomo, con personalità giuridica di diritto pubblico con competenza esclusiva in materia di formazione e di aggiornamento professionale degli appartenenti all’ordine giudiziario in Italia. Dal gennaio 2013 la Scuola svolge la formazione nazionale dei magistrati presso la sede di Scandicci (Firenze), inaugurata il 15 ottobre 2012.

About the Author/Volume editor: Nadio Delai

Presidente di Ermeneia, è stato direttore generale della Fondazione Censis, direttore di Rai1 e quindi direttore delle Politiche Economiche e Sociali delle Ferrovie dello Stato. Autore di studi, saggi e rapporti di ricerca, tra cui il Rapporto annuale sulla classe dirigente italiana (in collaborazione con l’Università Luiss e Fondirigenti), nonché di numerosi studi sul ruolo e sull’identità di specifici gruppi professionali.

About the Author/Volume editor: Stefano Rolando

Professore universitario di ruolo di Teoria e tecniche della comunicazione pubblica presso l’Università IULM di Milano. È stato direttore generale dell’informazione e dell’editoria presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, direttore generale del Consiglio regionale della Lombardia, dirigente della Rai e dell’Olivetti, direttore generale dell’Istituto Luce. Autore di saggi e ricerche, tra cui di recente: Comunicazione, poteri e cittadini (2014), Citytelling Raccontare le realtà urbane (2015), La buonapolitica (2012), Civismo politico (2015).

Please click on "Download" to open the file

Do you want to search?

di Valentina Scillieri

Torna la Milano PhotoWeek , giunta alla sua seconda edizione. Anche quest’anno, da lunedì 4 a domenica 10 giugno, la capitale lombarda ospiterà questa importante manifestazione dedicata alla diffusione della fotografia attraverso mostre, opening, proiezioni, film, workshop e molto altro.

Ecco i dettagli di questa settimana della fotografia e gli appuntamenti da non perdere.

Il fulcro di questa edizione 2018 della Milano PhotoWeek sarà la fotografia come strumento fondamentale per l’indagine della contemporaneità e della società attuale. L’analisi, condotta anche attraverso dei progetti educational, sarà resa possibile grazie alla collaborazione di BNL Gruppo BNP Paribas e de Internazionale e World Press Photo.

Il luogo principe di questa edizione sarà Palazzo Reale che ospiterà diversi eventi, fra cui una libreria fotografica di Contrasto Editore e quattro mostre gratuite realizzate in collaborazione con i Musei Vaticani, il Centro Ceco di Milano, Whirlpool EMEA e ArtsFor. Nel cortile di Palazzo Reale poi verranno organizzate tre serate di cinema all’aperto grazie all’aiuto di Anteo.

Fra gli altri luoghi simbolo della città di Milano che ospiteranno appuntamenti della PhotoWeek si possono ricordare Accademia di Belle Arti di Brera , Armani Silos, BASE Milano, Fondazione Prada, Fondazione Stelline, Frigoriferi Milanesi, Galleria Carla Sozzani, GAM Milano, MiBACT, MiCamera, MUFOCO, Palazzo Litta .

Due appuntamenti particolari animeranno poi questa edizione 2018 della Milano PhotoWeek. Il primo è un Cursori Piscina Crocsclassic Rosa Confetto 5UObfvSF
accompagnato da proiezioni e letture presso Casa Corona. Il secondo è invece un vero e proprio set fotografico urbano di fronte alla Leica Galerie Milano, dove professionisti del mestiere saranno a disposizione dei cittadini per immortalarli in scene di vita quotidiana.

Uno dei workshop più interessanti che si svolgeranno durante la Milano PhotoWeek dal 4 al 10 giugno è “Urbiquity Urban Lab”, un laboratorio fotografico d’investigazione urbana che offre a fotografi, sociologi, urbanisti e visual artists strumenti alternativi per osservare e comprendere aspetti chiave della città contemporanea. Il lavoro di ricerca e analisi sarà condotto concentrandosi sulla tematica “In Transit”, attraverso la quale si cercherà di comprendere il quartiere di via Padova con incontri, urban walks, e sessioni di ricerca sul campo.

Torna come di consueto anche l’appunto con la mostra del premio fotogiornalistico World Press Photo , presso la Galleria Carla Sozzani. Questo riconoscimento è per tutti quei fotografi che nel corso dell’anno precedente alla premiazione (2017) abbiano fotografato un avvenimento o un argomento di forte rilevanza giornalistica.

L’ Accademia di Brera ospiterà invece “La fotografia nei musei tra documentazione e interpretazione”, un incontro nato dal progetto In Piena Luce, creato per realizzare il primofondo di fotografia contemporanea nelle Collezionidei Musei Vaticani.InterverrannoSimoneBergantini, Giovanni Careri, Micol Forti,Ignazio Gadaleta,CosmoLaera, Franco Marrocco, Alessandra Mauro eil fotografo Francesco Jodice. A seguire, una visita guidataall’esposizione con le curatrici della mostra Micol Forti,Alessandra Mauro e i fotografi presenti.

Nella splendida cornice dalla Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale verrà ospitato poi l’appuntamento “Ampie vedute – Storie di fotogiornalismo” a cura de Internazionale. Una serie di tre incontri in cui le immagini ciporteranno dentro tre storie che riguardano il mondo incui viviamo.Un altro evento da non perdere durante la Milano PhotoWeek è infine il set fotografico urbano organizzato davanti al Leica Galerie : un gruppo di fotografi professionisti realizzerà una serie di ritratti di lavoratori milanesi, tra i quali ne verranno selezionati 40, che verranno esposti in mostra in sede da destinarsi entro il 2018.

Siete pronti per partecipare all’imperdibile appuntamento della Milano PhotoWeek 2018?

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo anche tu taggando Licohot Formatori Rosso / Nero / Giallo G2XhdNgHg
, per te la possibilità di vincere un ingresso omaggio all’aperitivo del 24 giugno al Just Cavalli. Contattaci per maggiori informazioni.

Bergamo

Condividi

Condividi su Facebook

6

Il presidente della Provincia di Bergamo Matteo Rossi ha commentato nel corso dell'Assemblea dei Sindaci la decisione di rinnovare gli organi provinciali inserita nel decreto "Milleproroghe"

di Marco Cangelli - 31 luglio 2018 - 4:35

Più informazioni su

“Indipendentemente da quale possa esser la forma d’elezione, servirà una squadra politica più forte di questi anni, con un presidente che possa operare con più tranquillità è una squadra di giunta che possa aver modo di lavorare, ma tutto ciò ora non c’è”. Così si è espresso Matteo Rossi , presidente della Provincia di Bergamo nel corso dell’ Assemblea dei Sindaci in merito alle elezioni provinciali in programma il prossimo 31 ottobre.

Matteo Rossi Provincia di Bergamo Assemblea dei Sindaci

“Nel corso dell’assemblea dell’Unione delle Provincie tenutasi a Bergamo circa tre settimane fa avevamo espresso la richiesta di modificare la legge Delrio , nonostante ciò, a meno che non vengano presentate modifiche al decreto ‘Milleproroghe’ in Commissione Affari Costituzionali del Senato entro il 3 agosto prossimo, non vi sarà alcun cambiamento, per cui non posso che esprimere il mio rammarico ­– prosegue Rossi –Non risparmio critiche né a chi ha portato avanti la legge in vigore e le conseguenti leggi di bilancio, ma nemmeno chi è stato eletto con l’intento di portare un cambiamento”.

Delrio decreto ‘Milleproroghe’ Commissione Affari Costituzionali del Senato
AdChoices
广告
Yourturnhigh Da Ginnastica Beige 0tU3z

Al centro dell’assemblea dei sindaci il rendiconto del bilancio 2017 dell’ente provinciale, un bilancio che si presenta positivo per via Tasso con un avanzo di amministrazione calcolato in 11.001.288,02 euro. A contribuire al buon risultato sono stati il risparmio di spese per il personale di 1,6 milioni di euro, la rinegoziazione di 420 mutui per un importo di 22,3 milioni di euro; ma anche l’accertamento e la riscossioni di dividendi delle società partecipate fra le quali spicca Sacbo per 700.334,77 euro e A4 Holding S.p.a. per 114.878,83 euro, società dalla cui dismissione la Provincia ha ottenuto un importo di 12.785.400 euro.

via Tasso A4 Holding S.p.a.

Advertisement

Altro argomento trattato nel corso della seduta è stata la proposta di un nuovo piano territoriale dicoordinamentoprovinciale (PTCP), documento stilato nel 2004 e integrabile ad osservazioni sino al prossimo 3 settembre: “Si tratta di un documento fruibile in grado di adattarsi ad un periodo di veloce transizione – spiega Alessandro Olivieri , redattore della nuova proposta di PTCP – Da regione ci si aspettava di aver delle linee guida più precise su alcuni argomenti, nonostante ciò abbiamo creato un documento in grado di affrontare anche questi problemi”.

P.IVA 02529870103

Unisciti a noi
Almonature
Prodotti
Fondazione Capellino
Cerca